CamProtect – PROTEZIONE RESPIRATORIA 

In questi tempi senza precedenti, Camfil sta lavorando con il servizio sanitario svedese per fornire le mascherine di protezione respiratoria di cui vi è urgente bisogno.

In Camfil, siamo appassionati di aria pulita e nell’aiutare le persone nelle nostre comunità condividendo le competenze. Quando questo incarico è arrivato a Camfil, non c'erano dubbi sul nostro impegno a portarlo avanti. Siamo impegnati a testare, progettare e produrre maschere di protezione delle vie respiratorie per supportare il sistema sanitario in Svezia. I settori Life science e Heathcare rappresentano un'area di competenza di Camfil e stiamo fornendo soluzioni di filtrazione dell'aria e ventilazione agli ospedali e alle strutture mediche di tutto il mondo, tra cui sale operatorie, laboratori, sale di accoglienza, unità di terapia intensiva e farmacie.

Camfil fornisce una stabile fornitura di mascherine respiratorie alla regione più colpita della Svezia

Attualmente stiamo consegnando 100.000 maschere di protezione respiratoria ogni settimana alle autorità sanitarie locali di Stoccolma, la capitale della Svezia e la regione colpita più duramente dalla pandemia di coronavirus. Queste saranno distribuite agli operatori sanitari in prima linea in tutta la regione. In totale, produrremo 5 milioni di maschere di protezione respiratoria, sperando di essere in grado di rifornire altre regioni svedesi in futuro.

Dall'idea a una rapida risposta

L'idea delle mascherine prese forma all'interno di Camfil appena emerse l'epidemia di coronavirus. Come esperti nelle soluzioni di filtrazione dell'aria, semplicemente non potevamo rimanere passivi, quindi ci siamo preparati ad agire. Le idee per le mascherine di protezione delle vie respiratorie iniziarono a venire dai nostri uffici in Malesia, Spagna, Slovacchia, Svezia e altri. Il progetto ha poi acquisito slancio attraverso il Global Tech Center di Camfil a Trosa, in Svezia. Poiché tali mascherine non fanno parte della normale produzione manifatturiera di Camfil, abbiamo dato il via a un'iniziativa interna su larga scala per iniziare a utilizzare un prototipo. Il prototipo è stato quindi testato in uno dei nostri laboratori. Lo sviluppo di un prodotto nel settore della filtrazione richiede solitamente diversi mesi o addirittura anni. Per questo rapido sviluppo, è stato necessario un sacco di duro lavoro per ridistribuire le linee di produzione, trovando partner e fornitori che avrebbero potuto aiutare a trasformare l'idea in realtà il più presto possibile. La produzione è iniziata a Trosa, in Svezia, e le maschere di protezione respiratoria CamProtect sono diventate realtà.

Tech Center Camfil a Trosa, Svezia
  • E' nato circa 10 anni fa.  
  • E' utilizzato per la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti e macchinari per la fabbricazione e i test dei filtri.  
  • Area: 2.500 m2 (27.000 sq.ft.)
  • Contiene 5 laboratori: laboratorio particellare, laboratorio per i filtri ad alta efficienza, laboratorio per i filtri molecolari, laboratorio per i test della qualità dell'aria indoor, e laboratorio per i filtri per turbine a gas.

Altre informazioni utili sul Tech Center di Trosa:

Test vigorosi delle maschere di protezione delle vie respiratorie utilizzando un metodo collaudato

Le mascherine di Camfil sono state rigorosamente testate per garantire che raggiungano un adeguato fattore di protezione. Il metodo di test più comune per queste maschere respiratorie verifica la quantità di particelle che passano attraverso la maschera. Nel nostro laboratorio, possiamo anche suddividere questa percentuale per dimensione delle particelle. Questo non è standard quando si testano dispositivi di protezione respiratoria classificati come FFP2 e FFP3, ma è importante quando si desidera la protezione contro il coronavirus. Poiché il COVID-19 si diffonde principalmente attraverso goccioline che contengono il virus, l'efficienza del filtro è fondamentale. 


Guarda come particelle di dimensioni diverse rimangono al loro posto o si muovono nell'aria in questo studio dell'Università di Toho in Giappone:  clicca qui

L'istituto di test indipendente RISE sta testando le nostre mascherine sulla base dei requisiti di penetrazione dello Standard Europeo EN149.  Scopri di più: https://www.ri.se/sv/vad-vi-gor/tjanster/tester-skyddsutrustning-till-varden 

Camfil sta testando le mascherine di altri fornitori al Karolinska University Hospital  

L'ospedale universitario Karolinska in Svezia ha acquistato mascherine di protezione respiratoria da diversi fornitori da quando il virus ha iniziato a diffondersi in Svezia. Per assicurarci che queste mascherine facciano fronte alla qualità e agli standard promessi, lo abbiamo aiutato a testare le mascherone nel nostro laboratorio. Finora abbiamo testato oltre 60 maschere diverse. Le maschere di protezione respiratoria utilizzate in ambito ospedaliero per garantire la protezione dei dipendenti devono soddisfare tutti i requisiti di sicurezza.

produzione di mascherine respiratorie in camfil

Test delle mascherine e approvazione del personale ospedaliero  

Poiché l'ospedale universitario Karolinska e la regione di Stoccolma acquistano già soluzioni di filtrazione dell'aria Camfil tramite il nostro partner Coor, non ci è voluto molto prima che venissero a conoscenza del nostro prototipo. Ci sono voluti due giorni prima che mandassero rappresentanti al Tech Center di Camfil a Trosa per visitare il laboratorio di prova e ottenere una dimostrazione. Le nostre maschere di protezione respiratoria sono state quindi testate dal personale di Karolinska, che ha risposto in modo molto positivo.

Il manichino CPR, Il primo ad essere testato

All'inizio del progetto, abbiamo acquistato un manichino per test in polistirolo per testare il prototipo di maschera respiratoria e valutarne i risultati. Abbiamo praticato fori nel manichino e inserito tubi, pompe e manometri per contare le particelle all'esterno e all'interno delle maschere. Dopo aver contattato Karolinska, abbiamo invece ricevuto un manichino per la rianimazione cardiopolmonare anatomicamente corretto che ci ha permesso di simulare in modo più accurato i test e testare l'adattamento della maschera. Guarda come abbiamo testato le maschere nella camera di prova.

La produzione salva i posti di lavoro

Prima dell'avvio della produzione, abbiamo contattato partner di vecchia data e nuovi per iniziare il progetto il prima possibile. La produzione delle maschere di protezione delle vie respiratorie è ora in pieno svolgimento. Di conseguenza, alcuni operai e altre persone licenziate potrebbero riavere il lavoro. E il fatto che la produzione avvenga in Svezia aiuta a garantire consegne più affidabili.

Dati sulle maschere respiratorie protettive Camfil (CamProtect)

Standard: FFP2 e FFP3, dove FF sta per filtro facciale (maschera a mezzo volto), P sta per particelle, e la cifra indica la classe. La classe 3 ha l'effetto protettivo più elevato.  

Quantità iniziale per settimana: 100.000  

Quantità totale: 
5.000,000  

Testate:  Dall'istituto di test indipendente RISE, basato sui requisiti di penetrazione EN149, e presso il Tech Center di Camfil a Trosa.  

Prodotte:
 In Svezia.   

Distribuite:
 Inizialmente nella regione di Stoccolma, ma sono in corso discussioni con altre regioni della Svezia. 

Fotografo: Josefin Lundgren Gawell
Soggetto: Pauline Rylander Hagson