CASE STUDY
Donazione associazione Sermig

CAMFIL AL FIANCO DI CHI AIUTA

Miglioramento della qualità dell'aria negli ambulatori del Sermig con i purificatori d'aria donati da Camfil

L‘ASSOCIAZIONE SERMIG

Il SERMIG - Servizio Missionario Giovani - è un‘organizzazione no profit nata a Torino nel 1964 da un‘intuizione dai coniugi Ernesto Olivero e Maria Cerrato: combattere la fame nel mondo attraverso opere di giustizia, promuovere lo sviluppo e praticare la solidarietà con i più poveri. 

Nella convinzione che solo la condivisione delle risorse, la giustizia e il dialogo portano alla pace, Olivero ha realizzato con il SERMIG circa 3.700 azioni umanitarie in 155 Paesi, attraverso studi e progetti finalizzati a produrre auto-sviluppo, oltre ad aiuti di prima necessità destinati a popolazioni in difficoltà.

CAMFIL CAIRING

CamfilCairing è un programma globale di Camfil che dimostra quanto ci prendiamo cura dell‘aria che respiriamo e delle questioni ambientali attraverso attività di sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa che coinvolgono i dipendenti di tutte le sedi e aree geografiche in cui operiamo.

Nell‘ambito di questo programma, ogni anno le filiali Camfil organizzano una Cairing Week. Per un‘intera settimana ci facciamo promotori di eventi di sensibilizzazione della comunità e di misure di miglioramento interno che aiutano a creare un mondo sostenibile per le generazioni future.

CAIRING WEEK 2022

Per la Cairing Week 2022 abbiamo scelto di donare 3 purificatori d‘aria City M all‘organizzazione umanitaria SERMIG, nello specifico in tre dei loro ambulatori: 

• Studio dentistico
• Studio di psicologia clinica
• Sala infermeria

Questi locali sono stati selezionati tra gli altri perché in quest’ultimo periodo sono tra quelli più frequentati, quindi la necessità di purificazione dell’aria è maggiore che in altri ambienti.

City M nella sala infermeria
City M nello studio dentistico

MISURAZIONI QUALITà DELL'ARIA

A dimostrazione dell‘efficacia dei sistemi di purificazione d‘aria City M, Camfil ha condotto delle misurazioni attraverso il sistema di monitoraggio Air Image. Inizialmente le misurazioni sono state effettuate nelle tre stanze senza personale medico o pazienti, che solo in un secondo tempo sono entrati ed hanno iniziato le loro attività mediche. Al termine delle visite/trattamenti sono stati messi in funzione i purificatori d‘aria City M, senza interrompere le misurazioni.

VANTAGGI DEL PURIFICATORE D'ARIA CITY M

  • Filtro HEPA H14 con efficienza di filtrazione del 99,995%
  • Installazione plug & play
  • Stadio di filtrazione molecolare per rimozione VOC e odori
  • Ambiente più salubre e confortevole
  • Rimozione virus, batteri e particolato
  • Riduzione allergie - certificazione ECARF
  • Ridotto consumo energetico

ANALISI PARTICELLARI

1. STUDIO DENTISTICO

Nello studio dentistico si è avuta una riduzione del PM2,5 (μg/m3) di circa il 65%. Con il purificatore acceso il livello di particolato è rimasto contenuto anche durante la visita odontoiatrica, nonostante l’uso degli strumenti dinamici, quali frese e turbine, in grado di generare aerosol che possono veicolare agenti potenzialmente patogeni.

2. STUDIO DI PSICOLOGIA CLINICA

Nell’ufficio di psicologia la riduzione del PM2,5 (μg/m3) è stata di circa il 30%. Il minor impatto del City M in questa stanza è dovuto presumibilmente al fatto che il volume di questo ambiente è maggiore rispetto agli altri due, per cui sarebbe stato necessario attendere più tempo per poter apprezzare una più significativa riduzione particellare. Tuttavia, se si considerano i valori medi del PM2,5, si noterà che durante la visita con il purificatore acceso il particolato ha subito una riduzione di circa il 30% e non ci sono stati picchi come quello registrato durante la visita con il purificatore spento.

3. SALA INFERMERIA

Nell’infermeria la riduzione del PM2,5 (μg/m3) è stata di circa l’80%. Nel grafico si nota come l‘apertura della finestra abbia causato un improvviso e significativo innalzamento dei livelli di particolato, impattando fortemente sulla qualità dell‘aria. Il purificatore d‘aria ha tuttavia permesso, in soli pochi minuti, di ridurre la concentrazione particellare registrata a seguito dell’apertura della finestra.

Siamo molto contenti dei purificatori d’aria City M! Dopo solo poche ore dalla loro accensione si percepisce effettivamente un’aria diversa all’interno dei nostri locali.
- Andrea Zampollo, Responsabile Poliambulatorio Centro Medico del Sermig
CONSIDERAZIONI FINALI
Dalle rilevazioni particellari effettuate si evidenzia una riduzione dal 30 all‘80% del particolato PM2,5. L‘abbattimento del particolato determina l‘abbattimento delle colonie microbiologiche. I microrganismi aerodispersi sono infatti adesi e trasportati dal particolato, che funge da vettore per le particelle più piccole. 
Da quanto sopra esposto, si evince che grazie all‘utilizzo del sistema di purificazione plug & play City M è possibile ottenere una significativa riduzione del particolato presente, ottenendo così un miglioramento della salute e del benessere di pazienti e operatori.

SCARICA IL CASE STUDY